Terraced Landscape

In preparazione del III° Incontro Mondiale sui Paesaggi Terrazzati “Paesaggi Terrazzati: Scelte per il Futuro” che si svolgerà a Venezia il prossimo ottobre, il tavolo di lavoro “Terre di pietra e di passo”, coordinato da AMO, organizza per il prossimo 5 marzo a Domodossola (sala ex Comunità Montana Ossola) un Seminario di studio introduttivo ad un tema, quale quello dei terrazzamenti, particolarmente significativo e strategico per il paesaggio e l’assetto geoambientale di tutto quell’ampio territorio compreso tra Ossola, Verbano e Cusio.
Il seminario ha altresì lo scopo di avviare le attività preparatorie di uno dei seminari residenziali dell’incontro mondiale che sarà ospitato in Ossola sui temi di interpretazione del paesaggio terrazzato e delle tecniche costruttive dei muri a secco. L’introduzione al tema assegnato ai nostri territori (le tecniche costruttive) costituisce “fil rouge” che cuce i vari aspetti sotto cui trattare il paesaggio terrazzato (aspetti costruttivi nel recupero dei terrazzamenti a fini agricoli; pietra a secco e drenaggio nelle opere di difesa idrogeologica; muri a secco e microclima nei coltivi delimitati da muri parcellari, ecc.).
Al seminario, strutturato in una sezione mattutina con relazioni generali di introduzione alla tematica, ed una pomeridiana di rassegna delle esperienze in corso nel VCO, parteciperanno i rappresentanti delle realtà locali a livello di con lo scopo di fornire una prima sintesi sullo stato dei terrazzamenti nel territorio di competenza, segnalare eventuali attività inerenti al recupero (agricola, sentieristica, ecc.), raccogliere informazioni e proposte su potenzialità in atto (presenza di associazioni o cooperative agricole, presenza di artigiani specialisti della pietra a secco).

Programma
9.30. saluto delle autorità :
10.00 – Donatella Murtas (ITLA Italia) – Introduzione al III Incontro mondiale dell’Alleanza dei Paesaggi Terrazzati
10.30 – Marco Zerbinatti (Politecnico di Torino) – Terrazzamenti e altri elementi del paesaggio costruito storico. Esperienze e riflessioni dal progetto Alpstone
11.00 – Gianni Bretto (S.P.S. Société scientifique internationale pour l’étude pluridisciplinaire de la Pierre Sèche) – Paesaggi terrazzati, lo stato dell’arte tra Ossola e Europa. Esperienze a confronto
11.45 – Claudine Remacle (Consulente della Sovrintendenza ai Beni culturali della Valle d’Aosta) – Paesaggi terrazzati ed architettura rurale in Valle d’Aosta. Materiali, tecniche, fonti d’archivio
12.15 Renato Locarni (Studio Geoter) – Tecniche GIS per un censimento speditivo del patrimonio terrazzato: il caso di Baceno
pausa pranzo
14.00 Presentazione di buone pratiche. A seguire discussione
Modererà l’incontro il direttore del Parco Nazionale Val Grande Tullio Bagnati

possibilità di pranzare presso il centro sociale 10 euro tutto compreso

incontro-seminario sui paesaggi terrazzati
data inizio: 
Sabato, 5 Marzo 2016
data fine: 
Sabato, 5 Marzo 2016
data pubblicazione: 
Giovedì, 3 Marzo 2016 - 6:45pm
data inaugurazione: 
Sabato, 5 Marzo 2016 - 9:30am
luogo inaugurazione: 
sala convegni ex comunità Montana delle valli dell'Ossola
museo di riferimento: 
Museo la Beola e lo Scalpellino
status: 
bozza
Luogo: 
Domodossola
Progetto di riferimento: 
Data inserimento: 
Marzo 2016
Pubblicato in home: 
Si

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti tramite Facebook
... oppure inserisci la tua email
Acconsento al trattamento dei miei dati personali (decreto legislativo 196 del 30/Giugno/2003)
Ai sensi del d.lgs. 196/2003, La informiamo che:
a) titolare del trattamento è Associazione Musei Ossola, 28845 Domodossola (VB), Via Canuto,12
b) responsabile del trattamento è Associazione Musei Ossola, 28845 Domodossola (VB), Via Canuto,12
c) i Suoi dati saranno trattati (anche elettronicamente) soltanto dagli incaricati autorizzati, esclusivamente per dare corso all'invio della newsletter e per l'invio (anche via email) di informazioni relative alle iniziative del Titolare;
d) la comunicazione dei dati è facoltativa, ma in mancanza non potremo evadere la Sua richiesta;
e) ricorrendone gli estremi, può rivolgersi all'indicato responsabile per conoscere i Suoi dati, verificare le modalità del trattamento, ottenere che i dati siano integrati, modificati, cancellati, ovvero per opporsi al trattamento degli stessi e all'invio di materiale. Preso atto di quanto precede, acconsento al trattamento dei miei dati.